dna

Test del DNA

Dimmi che Dna hai e ti dirò di quale dieta hai bisogno per stare bene!

Se è vero che il Dna di ciascun individuo è unico, è altrettanto vero che all’interno di questa mappa genetica sono contenute anche preziose informazioni utili ai fini di una corretta alimentazione e nei casi più gravi, anche per prevenire malattie e obesità.

Conoscere il comportamento dei propri geni permette di scoprire in che modo ogni persona reagisce a ciò che mangia. Ecco perché attraverso il test del Dna è possibile elaborare una dieta veramente “su misura”.

Il modo in cui l’organismo metabolizza i diversi nutrienti, quello in cui si eliminano le tossine o si accumulano i grassi dipende, oltre che dalla nutrizione in sé e dallo stile di vista di ciascun individuo, anche dalle “istruzioni” che sono scritte nel patrimonio genetico.

Il test del genoma è di semplice esecuzione (basta un tampone salivare) e viene letto da laboratori specializzati.

Conoscere in anticipo queste predisposizioni scritte inequivocabilmente nel passaporto genetico di ciascun individuo consente di studiare un’alimentazione mirata, ottenendo un miglioramento del proprio benessere e della qualità della vita.

PREMESSE

La protezione del nostro organismo è affidata a tre linee di difesa:

  • protezione di superficie (pelle e annessi, mucose),
  • risposta immunitaria innata o aspecifica
  • risposta immunitaria acquisita.

Quando i sistemi della protezione di superficie falliscono nell’impedire l’ingresso di agenti patogeni all’interno dei tessuti si attivano i due meccanismi di difesa del sistema immunitario.

La maggior parte delle patologie cronico-degenerative scaturisce dall’interazione tra fattori di predisposizione genetica e fattori ambientali, il più delle volte modificabili. In più, la situazione può essere più rapidamente progressiva a causa di ulteriori varianti geniche che alterano il metabolismo di alcuni principi nutritivi, rendendo la situazione ancora più a rischio.

Attraverso il test del DNA è oggi possibile capire se c’è un aumentato rischio di contrarre malattie infiammatorie e se c’è  qualche variante genica che può favorire una risposta immunitaria alterata. In più è possibile capire qual è la capacità che ha l’organismo di eliminare le tossine e se sono presenti anomalie metaboliche, che potrebbero far precipitare ulteriormente la situazione.

.

© Copyright 2020 - FuturaBenessere | Realizzato da Line-On